Un nuovo giorno

Spread the love

Debolezza, depressione spesso sono le cause di momenti critici della vita di una persona, che per sfuggirli inizia, a volte per gioco o per superficialità a bere e si trasforma in un consumatore abituale di alcool, droghe e qualsiasi altra cosa che gli permetta di dimenticare i momenti tristi e difficili, alla fine il bicchiere rimane l’unico spiraglio di vita che ti rende sopportabile la solitudine, nascondendoti la vera realtà e spingendoti verso uno stato sconosciuto che non porta da nessuna parte e purtroppo spesso nulla migliora. La salvezza arriva dalla promessa della nascita di un nuovo giorno, dove ogni cosa torna in ordine ma è solo una serie di nuove promesse infrante e mai mantenute che portano al declino della persona, riportandolo all’inizio del baratro e ai soliti problemi che fanno sprofondare ogni uomo. Parole ripetute e usate come mantra ogni nuovo giorno: “Vorrei amarmi, per non cadere più
Vedere come il fondo, ti fa cambiare…cambiare… “

L’immagine dell’alba diventa metafora di rinascita, così come la luce illumina il nuovo giorno, anche l’essere umano passa dal decadimento alla vita per ricominciare a sperare.

Stavo seduto bevendo il mio tempo in questo bar.
Bicchiere in mano trovavo e cercavo scuse pratiche.
Quante volte ho rinviato, provato a smettere.
Un nuovo giorno, era il mio limite, e mi sposta via da qui.
un nuovo goccio, un altro sorso mi accompagnerà.
Raccolgo l’ultimo istante e scappo via da qui.
L’alba che straccia via il mio passato, ingestibile.
Tu che sei l’unica reale luce del ritorno a me.
Un nuovo giorno, mi fa sorridere e mi allontana via da qui.
Un nuovo corso, un’altra forza, mi accompagnerà.
Vorrei amarmi, per non cadere più
Vedere come il fondo, ti fa cambiare…cambiare…
Un nuovo corso, un’altra forza, mi accompagnerà.
Il nuovo giorno non è più il mio limite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 cristian righi | My Music Band by Catch Themes